La Rete delle Professioni Tecniche denuncia lentezza burocratica e improduttività uffici

La RPT Sardegna denuncia lo stato di disservizio dell’Ufficio Edilizia Privata del Comune di Cagliari che, di fatto, rende inutilmente complesso e improduttivo il rapporto fra Amministrazione e Professionista/Utente.

In una lettera (scaricabile a fondo pagina) inviata al sindaco Zedda, all’assessore all’Urbanistica Frau e ai dirigenti competenti, la Rete delle Professioni Tecniche evidenzia le criticità che questa situazione comporta; dai tempi di risposta troppo lunghi (con attese superiori a un anno) anche per semplici autorizzazioni o concessioni edilizie, fino all’interpretazione contraddittoria di una determinata norma all’interno dello stesso ufficio, alla mancata pubblicazione delle auspicate linee guida interpretative e alla assenza di riscontro alcuno alle determinazioni condivise tra tecnici dell’Amministrazione e rappresentanti degli Ordini e Collegi nell’ambito dell’attività dell’Osservatorio Edilizia Privata.

La Rete delle Professioni Tecniche, nel documento, ribadisce la disponibilità all’Amministrazione comunale per un confronto costruttivo sui temi in questione, ed evidenzia la necessità che si riveda, potenziandolo, il ruolo dei professionisti all’interno dell’Osservatorio Edilizia Privata, estendendo il confronto in maniera dinamica alla Commissione Urbanistica Comunale.

Consulta il documento