DDL Semplificazione: Osservazioni RPT Sardegna e primi segnali di confronto dalla Regione

Un riscontro importante per una pressione che parte dal basso.

Un piccolo, ma grande segnale di dialogo. A seguito alle sollecitazioni tecniche sul nuovo DDL Semplificazione, la Regione Sardegna ha risposto alle richieste pervenute dalla Rete delle Professioni Tecniche della Sardegna, elaborate col contributo degli Ordini professionali degli Ingegneri e Architetti, dai Collegi dei Geometri e dei Periti Industriali della Provincia di Cagliari, dalla Federazione Regionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e dai Dottori Forestali della Sardegna, riconoscendo in questo modo l’interesse e il peso delle osservazioni prodotte. Un riscontro importante su un documento  intorno al quale si è sviluppato in queste settimane un confronto intenso all’interno degli ambiti tecnici e professionali regionali.

Il richiamo al valore della partecipazione democratica nelle scelte fondamentali della Regione, il coinvolgimento concreto di Istituzioni come Ordini e Collegi professionali, di associazioni, sindacati, cittadini e imprese, trovano dunque una reale interlocuzione con l’ente pubblico, un interfaccia che premia il lavoro di rete su dei passaggi delicati e incisivi per gli equilibri del territorio.

Proponiamo nel documento originale proveniente dalla Regione Sardegna il necessario approfondimento sulle risposte giunte in merito alle nostre riflessioni.

Uno schema di sette punti che merita un’attenta lettura e un ulteriore, determinate, confronto.

Documenti di riferimento

Lettera di trasmissione

Osservazioni RPT Sardegna

Risposta RAS alle osservazioni RPT Sardegna

Delibera Giunta n°41_8 del 11_8_2015

Relazione della Giunta

Testo DDL approvato dalla Giunta

Leggi abrogate